Via Nazario Sauro, 9 - Bovisio Masciago (MB)

img copertina blog mo

22/11/2020 - 10:11

Validatore e Manutentore; figure chiave dei DPC

Validatore e Manutentore; figure chiave dei DPC

Validatore e Manutentore. Sono queste le due figure, o se vogliamo le due direttrici, che si stanno insinuando nel mercato dei Dispositivi di protezione Collettivi (DPC). E a tutto ciò corrisponde un cambio di rotta concettuale che sta portando alla definizione delle due figure come distinte. Ma cosa significa nello specifico? Scopriamo insieme.

Il Validatore, ovvero colui che valida il DPC 


In questo periodo si sta affermando un cambio di rotta in ambito sicurezza sui dispositivi. Finalmente si sta inserendo nel mercato, o perlomeno valutando di inserire, una distinzione tra due figure professionali. Una è quella del validatore del dispositivo di protezione.
Il validatore è nello specifico chi certifica fisicamente che il DPC, sia idoneo e conforme in qualità. Ovvero è colui il quale testa per la prima volta il dispositivo, ne riconosce l'affidabilità e dà il via alla messa in funzione. Al ciclo di vita del dispositivo.
La validazione difatti è il processo che ha l’obbiettivo di controllare la correttezza dei dati prestazionali di un dispositivo attraverso il confronto con gli standard e la misura attraverso strumenti di nota referibilità metrologica.
Suo il compito di verificare quindi che il dispositivo rispetti tutti gli aspetti specifici della Scheda tecnica. Validare l'idoneità di un dispositivo è un processo essenziale per non sottoporre gli operatori che utilizzano il DPC a rischi generati dai prodotti manipolati durante le proprie mansioni di lavoro.

Il Manutentore, colui che mantiene i dispositivi performanti


Ovviamente il manutentore si occupa, di conseguenza, di verificare periodicamente che il dispositivo lavori sempre perfettamente. Egli deve provvedere nel tempo alla gestione, sistemando ed intervenendo nel caso di eventuali disfunzionalità.
Tuttavia la manutenzione ordinaria non fa riferimento al primo collaudo avviato dal Validatore. Ed è proprio qui che si insinua una tendenza che si sta affermando sempre più prepotentemente. Diventa oggi importante verificare che il dispositivo mantenga le medesime qualità prestazionali registrate all'inizio della vita del DPC. A questo scopo, il primo controllo effettuato dal Validatore diventa importantissimo, perché punto di riferimento continuo da utilizzare per verificare che le prestazioni non calino. Questo è un elemento essenziale per garantire la sicurezza degli operatori. 
Quindi potremmo dire che oggi, la verifica periodica sull’adeguatezza di un dispositivo e il fare pure manutenzione si iniziano ad intendere come due cose distinte.

Marco Ortelli SRL; perché possiamo offrire un Validatore di qualità


La distinzione delle figure professionali appena elencato, così come la nuova idea che si sta insinuando nel settore, va incontro alla filosofia della Marco Ortelli Srl.
Anzi tutto siamo felici del fatto che questa distinzione fornisca maggiore prestigio professionale alle figure della nostra azienda. Solo le figure accreditate possono fare la certificazione, ovvero validazione e controlli di adeguamento alle prestazioni iniziali. I Validatori della Marco Ortelli Srl sono accreditati, perché la nostra è l’unica azienda del settore accreditata in Italia e in Europa con certificazione Accredia. Questo accreditamento ci conferisce grandissimo orgoglio, oltre che per il suo prestigio anche per i valori che la certificazione chiede di rispettare: imparzialità, competenza, indipendenza. Valori che la Marco Ortelli Srl rispetta e persegue.

Potete richiedere subito un Validatore certificato contattandoci al 0362 18 58 803, o compilando il nostro modulo di contatto.